Basi salate,  IMPASTI BASE,  Pasta fresca,  PRIMI PIATTI

Gnocchi di patate

Condividi l'idea con i tuoi amici :
image_pdfimage_print

Le ricetta degli gnocchi mi è stata tramandata da nonna Clelia, è una ricetta super collaudata e quasi sempre ha un’ottima riuscita.

La preparazione non è eccessivamente complessa, seppur sia necessario avere le patate adatte, per non avere difficoltà ad ammassarle.



Ingredienti (per 4 persone):

  • 1 kg patate (si consigliano le patate farinose e vecchie, poiché meno acquose di quelle giovani)
  • 300 g farina
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale

Procedimento

Lavare le patate e farle bollire in acqua salata.

Una volta cotte, scolarle e rimuovere la buccia da calde.


Schiacciare dunque con uno schiacciapatate e disporre su una spianatoia.


Raggruppare a corona, lasciando un foro al centro, dove inserire l’uovo e un po’ della farina.


Cominciare ad ammassare, inglobando la restante farina poco alla volta (il quantitativo indicato è relativo alla capacità delle patate di assorbire la farina).

Non eccedere nella quantità, altrimenti gli gnocchi diventano duri.


Dare all’impasto una consistenza semi-solida.


Dividere quindi l’impasto in filoncini.


Tagliare in piccoli tocchetti (che saranno gli gnocchi).


Dare la forma dello gnocco aiutandosi con una forchetta o con il dito.


Infarinare gli gnocchi e disporli su un ripiano distanti tra loro, per evitare che si uniscano.


Metterli in pentola con abbondante acqua salata e scolarli man mano che vengono in superficie.


Condirli a piacere.


Consiglio: per controllare se la consistenza dello gnocco è perfetta, seguendo la tradizione culinaria di mia nonna, mettere a bollire un pentolino con poca acqua e versare dentro due gnocchi.

Appena gli gnocchi salgono in superficie, assaggiarli. Se si attaccano tra di loro e sono collosi aggiungere poca farina.

Si consiglia inoltre di farli riposare poco e cuocerli subito.




Consiglio: gli gnocchi non cotti si possono congelare.

Disporli su un vassoio ben infarinato e riporre in freezer per circa 2 ore.

Al termine delle 2 ore, versarli poi in un sacchetto e riporre di nuovo in freezer.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.